Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Tennis Club Marfisa d'Este

Tennis club Marfisa d'Este. Fotografia di Sandra Dvoranova. © MEIS

Fondato nel 1929 e inaugurato il 1 marzo del 1930, il Tennis Club Marfisa d'Este è stato il luogo di riferimento della borghesia ferrarese, fra i suoi membri più noti si contano Giorgio Bassani e Michelangelo Antonioni.


Lat: 44.832112 Long: 11.629320

Realizzazione: 18 Ottobre 1929

Inaugurazione: 01 Marzo 1930

Categorie

  • palazzo | impianto sportivo | associazione sportiva | associazione ricreativa

Tag

  • Ferrara ebraica

Desiderosi di aprire una società tennistica a Ferrara, un gruppo di sportivi locali, si riunisce la sera del 18 ottobre 1929 per individuare il luogo adatto per l'attività. Ben presto il Comune di Ferrara concede la possibilità di poter usufruire degli orti alle spalle della palazzina Marfisa d’Este. Vennero così creati quattro campi da tennis con ingresso da corso Giovecca, realizzati dall’ingegner Carlo Savonuzzi (1897-1973). L’attività del Club ebbe inizio dal 1 Marzo 1930, con l’approvazione dello Statuto. Ben presto il Tennis Club Marfisa d'Este divenne l'istituzione di riferimento della borghesia ferrarese, raggiungendo il numero di duecento soci, tutti attivi nel rendere il luogo più bello e dilettevole possibile. A Nobile Giancarlo Felisi, uno dei numerosi presidenti che si sono avvicendati alla guida del Club, si deve la creazione della coppa gigante dove ogni anno venivano indicati con targhetta i campioni sociali. Molti sono stati i soci del club, fra questi si contano il regista Michelangelo Antonioni (1912-2007), considerato uno dei migliori giocatori, lo scrittore Giorgio Bassani (1916-2000), la cui passione per il tennis è presente e influenza anche i suoi romanzi, e lo storico dell'arte Roberto Longhi (1890-1970).

Soggetti correlati

Temi correlati

Luoghi correlati

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • MEIS Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah