Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Teatro degli Obizzi

Rappresentazione del Teatro di Mario Pio Enea degli Obizzi a Ferrara. Archivio Storico Biblioteca Ariostea ©

Il Teatro degli Obizzi è stato realizzato dall’architetto Carlo Pasetti per volere di Roberto Obizzi, ristrutturando il Teatro degli Intrepidi. L’intervento ha permesso di dar vita ad una nuova struttura, rimasta intatta fino al 1679.


Lat: 44.831184 Long: 11.619386

Inaugurazione: 1660

Distruzione: 1679

Categorie

  • teatro

Tag

  • teatro degli obizzi | Obizzi | Carlo Pasetti | Teatro degli Intrepidi

Struttura architettonica

Nel 1640 il Teatro dell'Accademia degli Intrepidi è acquistato dal marchese Roberto degli Obizzi, che lo fa ristrutturare per trasformarlo in teatro d'opera. L’intervento, realizzato dall’architetto Carlo Pasetti, interessa esclusivamente la zona destinata al pubblico e consiste nella sostituzione delle gradinate con cinque ordini di pachettoni, mentre viene lasciata intatta la struttura aleottiana del palcoscenico.

L’attività

Il Teatro degli Obizzi viene inaugurato nel 1660 in occasione dell'arrivo a Ferrara del Cardinale Frasone, nuovo legato pontificio, con La Dafne di Pio Enea degli Obizzi, favola in musica d’argomento mitologico, ricca di rimandi alla commedia dell’arte. Organizzatore, autore e attore di molte produzioni teatrali, Pio Enea degli Obizzi è un personaggio di primo piano nell’ambiente dello spettacolo e numerose sue opere vengono presentate a Ferrara come in altre città dell’Emilia e del Veneto. Dopo la sua morte, nel 1674, il Teatro degli Obizzi cessa ogni attività. È poi completamente distrutto da un incendio, forse di origine dolosa, nel 1679.

 

Luoghi correlati

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • Fondazione Teatro Comunale di Ferrara